Dott.re Vasari Daniele
Ordine degli Psicologi dell'Emilia Romagna Sez.A - N° Albo 3880
Depressione

La depressione, in quanto sentimento di essere ammalati e in qaunto sindrome o malattia clinica, è nota da migliaia di anni ed è stata descritta diffusamente sia da coloro che ne hanno sofferto sia dai chi l’ha curata. Non si può offire una definizione precisa o coincisa in quanto esiste un ampio spettro di sintomi e segni con ad una estermità dello spettro la depressione risulta essere realazione naturale ad esperienze emotive dolorose come il lutto e la solitudine, caratteristiche della condizione umana. All’ altra estremità dello spettro il cambiamento di umore è estremo e persistente. La depressione non è quindi, come spesso ritenuto, un semplice abbassamento dell'umore, ma un insieme di sintomi più o meno complessi che alterano anche in maniera consistente il modo in cui una persona ragiona, pensa e raffigura se stessa, gli altri e il mondo esterno.

La depressione talvolta è associata ad ideazioni di tipo suicida o autolesionista, e quasi sempre si accompagna a deficit dell'attenzione e della concentrazione, insonnia o ipersonnia, disturbi alimentari, estrema ed immotivata prostrazione fisica.


Psicologo
   Psicoterapeuta